la Strage degli Insetti Innocenti

Argomenti vari di Zoologia
Rispondi
Marco Grandis
Messaggi: 3853
Iscritto il: 03 apr 2012, 14:08
Nome: Marco
Cognome: Grandis
Residenza(Prov): Genova (GE)

la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da Marco Grandis » 21 ago 2015, 12:00

Circa cinquant'anni fa (purtroppo), mi interessavano i coleotteri. In montagna quasi ogni pietra nascondeva dei bei carabidi in riposo diurno, e diverse pietre degli stafilinidi; al Righi, a due passi dal centro di Genova, bastava scrollare un cespuglio su di un fazzoletto per vederci precipitare una decina di curculionidi (s.l., poi sono stati divisi in tre famiglie, credo) ecc. ecc.
Ora rimane un po' di cerambicidi sulle apiacee e poco altro.
Immagino che sia soprattutto colpa di insetticidi e diserbanti, che forse hanno inquinato anche l'aria sulle montagne; e forse sterminano maggiormente i carnivori (come carabidi e stafilinidi) che stanno in cima alla catena alimentare e si prendono un concentrato di delizie. (Vabbe', i curculionidi non sono carnivori e sembravano anche tosti.) Mosche e zanzare proliferano allegramente.
Ho cercati informazioni ma non ne ho trovato, salvo articoli sulla diminuzione delle api.
:bye: Marco

egidio

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da egidio » 21 ago 2015, 13:51

...una volta si diceva ' verba volant, scripta...': non è più così....
Boh, nulla di nuovo: scrivevo che un tempo sui fiori si vedevano bottinare o sostare, ammaliati, Imenotteri, Ditteri, Lepidotteri e quant'altro: ora non più, con la relativa eccezione di qualche prato in 'montagna'. Neppure i piccoli 'dossi' dei formicai nei prati e nei boschi si vedono più: sono scomparsi assieme ai galliformi selvatici che ci nutrivano la prole (il latte dei pulcini...). Ma neppure gli Uccelli popolano più alberi ed arbusti, così come i nostri cieli, i fili del telefono...Ho frequentato per i passati dodici anni quasi quotidianamente le risaie per studio e lavoro: erano in qualche modo un rifugio per la biodiversità delle zone umide, zone scomparse a causa dell'uomo: hanno vicariato le paludi, ma ora sono trappole ecologiche: sostiene l'amico prof. Bogliani (Unipv) a proposito delle risaie padane. Sono bastati gli ultimi sette-otto anni e tutto è precipitato! Alcuni amici biologi pensano e scrivono che la fauna delle aree boscate stia ancora abbastanza in salute: non è vero! chi come me da una vita va in giro e, talvolta, studia ( e non viceversa...) sa bene che così non è. All'estero (paesi del nord Europa) le idee sono più chiare e meno lacunose. E ogni anno, a Primavera, ci sono meno canti di Uccelli, meno frinire di Grilli, meno lampi di luce di Farfalle...Qualcuno si frega le mani a vedere nugoli di Gabbiani sulle discariche dell'interno: si è capito che, lungi dal testimoniare la salute della specie, è perché scarseggiano i pesci in mare?
Io litigo con figli e nipoti che studiano animali, spesso anche in giro per il mondo: credono di poter gioire di una Civetta vista una settimana fa: il loro confronto è con la vuota settimana precedente...io confronto le mie civette quotidiane di cinquant'anni fa con le due (forse tre) viste quest'anno.... Ho conoscenti che collaborano in Sogin (ex Fabbricazioni Nucleari) di Spinetta Marengo: mi dicono che è demenziale consumare carne di selvaggina, funghi, patate, frutti di bosco e...di orto. Che sia demenziale consumare qualsiasi prodotto umano in questo Antropocene suicida ma, soprattutto, imbecille?!
egidio

amelanchier
Messaggi: 135
Iscritto il: 01 mar 2011, 18:36
Nome: Vincenzo
Cognome: D'Auria
Residenza(Prov): Capri (NA)

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da amelanchier » 21 ago 2015, 18:46

Non rammaricatevi ci sono altri insetti che prima non avevamo e ora si,c'è il simpatico punteruolo delle palme che ha distrutto una buona parte delle palme, pochi giorni fa leggevo che è arrivato un insetto simile che attacca i fichi,l'hanno trovato sulla isola dell'Elba,poi c'è il xylosandrus compactus, che attacca alaterni e carrubi,piante che fino a ieri praticamente non soffrivano di niente,abbiamo nuove specie di tarli del legno,di cimici che attaccano i pini, abbiamo la bellissima zanzara tigre e tanti altri.
E ci lamentiamo che non vediamo più Cardellini nel cielo? Infatti qui da me il cardellino si è estinto, non lo si vede neanche più di passo,e tanto ancora.
Se chiudo gli occhi vedo il mondo come lo vorrei.
_Mango_

Marco Grandis
Messaggi: 3853
Iscritto il: 03 apr 2012, 14:08
Nome: Marco
Cognome: Grandis
Residenza(Prov): Genova (GE)

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da Marco Grandis » 21 ago 2015, 18:57

Ci sono gli spostamenti di cui parli, prodotti dai commerci e dalle variazioni climatiche, e certo possono fare dei disastri.
Credo però che globalmente ci sia una strage di specie animali, prodotta dai vari inquinamenti, e un impoverimento enorme a favore di poche specie che si adattano meglio. Forse le piante sono più resistenti? M

amelanchier
Messaggi: 135
Iscritto il: 01 mar 2011, 18:36
Nome: Vincenzo
Cognome: D'Auria
Residenza(Prov): Capri (NA)

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da amelanchier » 21 ago 2015, 20:18

io volevo solo essere ironico,so bene il danno che avremo se scompaiono i nostri insetti,ma per ironia della sorta ne abbiamo importati di dannosi. Non credo che le piante siano più resistenti, forse all'inquinamento si, almeno se rimarrà a questi livelli, bisognerebbe vedere in Cina come stanno reagendo.
Se chiudo gli occhi vedo il mondo come lo vorrei.
_Mango_

Avatar utente
picollo
Messaggi: 581
Iscritto il: 11 nov 2008, 19:53
Nome: Sergio
Cognome: Picollo
Residenza(Prov): Collecchio (PR)
Località: Collecchio (PR)
Contatta:

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da picollo » 22 ago 2015, 11:20

amelanchier ha scritto:io volevo solo essere ironico,so bene il danno che avremo se scompaiono i nostri insetti,ma per ironia della sorta ne abbiamo importati di dannosi. Non credo che le piante siano più resistenti, forse all'inquinamento si, almeno se rimarrà a questi livelli, bisognerebbe vedere in Cina come stanno reagendo.
A proposito di Cina (e di schifezze che importiamo da la'...) ecco cosa è riuscito a fare un bruchetto cinese (Cydalima perspectalis) al mio bosso ultratrentennale in pochi mesi. L'anno scorso avevo trovato (e fotografato come al mio solito) una farfalla mai vista e che mi attirava per i bei riflessi sericei delle ali. Mai avrei immaginato quello che sarebbe successo quest'anno! :shock:
Ad aprile ho notato i primi bruchi che in breve si sono rivelati essere centinaia. Ho sbattuto il bosso, ne ho fatti cadere e spiaccicati a centinaia e pensavo di aver contenuto il danno. Purtroppo è intervenuta una seconda (e forse una terza...) generazione che non sono riuscito per vari motivi a contrastare. Ed ecco il risultato finale: oggi il bosso si presenta così... :cry:
Allegati
IMG_9305-JW.jpg
IMG_9305-JW.jpg (194.41 KiB) Visto 3856 volte
IMG_9309-JW.jpg
IMG_9309-JW.jpg (199.32 KiB) Visto 3856 volte
Sergio
Le mie foto di Natura Parmense in www.serpicofoto.it

Avatar utente
picollo
Messaggi: 581
Iscritto il: 11 nov 2008, 19:53
Nome: Sergio
Cognome: Picollo
Residenza(Prov): Collecchio (PR)
Località: Collecchio (PR)
Contatta:

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da picollo » 22 ago 2015, 11:27

...dimenticavo! Il killer è questa qui: se vi capita di vederla e avete siepi di bosso, non perdete tempo come ho fatto io, perchè questa non è innocente come sembra e in breve tempo può ridurre un giardino all'italiana in un ...deserto cinese!
Allegati
Cydalima-perspectalis-20140917-008-JOWf.jpg
Piralide del bosso (Cydalima perspectalis)
Cydalima-perspectalis-20140917-008-JOWf.jpg (182.05 KiB) Visto 3855 volte
IMG_9307-JOW.jpg
Siepe di bosso dopo l'infestazione della piralide
IMG_9307-JOW.jpg (197.35 KiB) Visto 3855 volte
Sergio
Le mie foto di Natura Parmense in www.serpicofoto.it

amelanchier
Messaggi: 135
Iscritto il: 01 mar 2011, 18:36
Nome: Vincenzo
Cognome: D'Auria
Residenza(Prov): Capri (NA)

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da amelanchier » 22 ago 2015, 13:39

Come disse qualcuno "se tutto va bene siamo rovinati"
Se chiudo gli occhi vedo il mondo come lo vorrei.
_Mango_

Avatar utente
giacomo bellone
Messaggi: 3849
Iscritto il: 15 dic 2011, 13:28
Nome: Giacomo
Cognome: Bellone
Residenza(Prov): Limone Piemonte (CN)
Località: Limone P.te

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da giacomo bellone » 23 ago 2015, 09:43

NO!!!!! Se penso che a Limone P.te ci sia almeno un Km quadrato colonizzato a Bosso, mi vien la pelle d'oca! :cry:
:bye: jacques

Avatar utente
Francesco
Messaggi: 961
Iscritto il: 09 mag 2011, 15:20
Nome: Francesco
Cognome: Cerrai
Residenza(Prov): Cascina (PI)
Località: Pisa

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da Francesco » 24 ago 2015, 11:08

Ecco chi è stato a farmi fuori tutta la siepe! :nuvl:

Avatar utente
am78
Messaggi: 3013
Iscritto il: 05 ago 2011, 09:33
Nome: Andrea
Cognome: Mologni
Residenza(Prov): Como (CO)

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da am78 » 25 ago 2015, 15:55

giacomo bellone ha scritto:NO!!!!! Se penso che a Limone P.te ci sia almeno un Km quadrato colonizzato a Bosso, mi vien la pelle d'oca! :cry:
:bye: jacques
Per ora ho notato che resta in pianura, i bossi in quota (anche collinare) non sono stati attaccati. Speriamo che la mia osservazione sia veritiera.

Cmq la lotta manuale è impossibile. Ottima la lotta biologica con bacillus turingensis. o con larvicidi per lepidotteri ad ampio spettro (tossici)

Avatar utente
violapinnata
Messaggi: 1410
Iscritto il: 19 lug 2011, 17:50
Nome: Bruno
Cognome: Baudino
Residenza(Prov): Robilante (CN)

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da violapinnata » 22 ago 2016, 00:55

i bossi in quota (anche collinare) non sono stati attaccati
Eh purtroppo penso non sia così. Abito in valle Vermenagna a 800 m e qui i bossi sono gravemente attaccati dall'anno scorso. Proprio ieri sera ho fotografato la farfalla coinvolta nel disastro. Per adesso però sembra che l'infestazione non si sia estesa a tutta la valle (Vernante è per ora indenne) ma temo che col tempo..
Allegati
a2.jpg
a2.jpg (138.13 KiB) Visto 2718 volte
Small pleasures must correct great tragedies, Therefore of gardens in the midst of war I boldly tell. Vita Sackville-West, The Garden, 1946
"The beginning of wisdom is calling things by their right names." (Confucius, ca. 500 BC)

Marco Grandis
Messaggi: 3853
Iscritto il: 03 apr 2012, 14:08
Nome: Marco
Cognome: Grandis
Residenza(Prov): Genova (GE)

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da Marco Grandis » 23 ago 2016, 05:11

Tornando al tema iniziale di questo argomento, cioè la diminuzione drastica degli insetti (e altre specie animali) che si è prodotta negli ultimi cinquant'anni, trovo ora alcuni articoli mediante Google, impostando
- insect decline
- insetti declino
- disparition des insectes

In particolare segnalo:

'Il massiccio declino degli insetti: minaccia per l'agricoltura'
Traduzione dell' articolo di Le Monde, di Stéphane Foucart, sugli accertamenti della Task Force on Systemic Pesticides, a cura di Unaapi.
http://www.mieliditalia.it/api-agricolt ... gricoltura

:bye: Marco

Avatar utente
am78
Messaggi: 3013
Iscritto il: 05 ago 2011, 09:33
Nome: Andrea
Cognome: Mologni
Residenza(Prov): Como (CO)

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da am78 » 23 ago 2016, 15:18

Ognuno di noi, almeno nel nostro piccolo, può fare qualcosa per gli insetti utili e non

Usate i giardini, balconi ed aiuole per mettere a dimora fiori di specie diverse, garantendo in ogni stagione la presenza di fiori appetibili per gli insetti pronubi. :fiori: :fiori:

Se possibile non tagliate mai tutto il prato in una volta sola, lasciate dei pezzi anche piccoli come rifugio per insetti, e l'erba tagliata lasciatela seccare sul prato per far "fuggire" gli ospiti presenti

Per le osmie, api selvatiche ottime impollinatrici, potrete creare un nido artificiale (utilissimo per chi ha un orto)
http://www.aziendagricolachecchin.it/?page_id=54

Diversificate gli ambienti dei giardini creando una situazione"Ecotonale" artificiale, molto gradita anche all'avifauna. Ad esempio creando gruppi di arbusti con specie diverse o siepi miste, non monospecifiche.

Utilizzate, dove possibile, le aiuole comunali per mettere adimora piante mellifere (ad esempio le aromatiche che richiedono poche cure)

Posizionate in giardino una "casa degli insetti" che attirerà sin da subito ospiti diversi
http://www.lacasanellaprateria.com/2014 ... r-insetti/

Se potete realizzate un laghetto, anche piccolo (perfino circolare da 1 m), con flora autoctona per ospitare insetti acquatici e dissetare gli altri.
http://www.actaplantarum.org/floraitali ... t=+insetti

Riducete il più possibile il consumo di prodotti petroliferi (usate meno la macchina e l'aereo, coibentate la casa, istallate i pannelli solati termici e fotovoltaici, riciclate i rifiuti, comprate prodotti alimentari che abbiano "viaggiato" il meno possibile, ecc) e soprattutto non fumate :D :D Non è uno scherzo. Sempre più studi dimostrano quanto il particolato emesso dalle sigarette faccia male agli esseri viventi (sempre polveri sottili sono)

Evitate il più possibile l'uso di antiparassitari (in particolare i neonicotinoidi di sintesi). Se proprio dovete sconfiggere degli insetti usate prodotti a base di piretroidi naturali, che sono comunque tossici ma si degradano più in fretta perchè non sistemici, oppure gli antagonisti naturali con la lotta biologica

Avatar utente
am78
Messaggi: 3013
Iscritto il: 05 ago 2011, 09:33
Nome: Andrea
Cognome: Mologni
Residenza(Prov): Como (CO)

Re: la Strage degli Insetti Innocenti

Messaggio da am78 » 23 ago 2016, 15:43

Alcune pubblicazioni utili sull'argomento

Il giardino delle farfalle
http://www.micromegamondo.com/multimedi ... _1_ita.pdf

Interventi in agricoltura a favore degli impollinatori
Non per fare pubblicità, ma il progetto è di una multinazionale che produce insetticidi :wall:
http://www3.syngenta.com/country/it/it/ ... antino.pdf

Pubblicazione su perchè e come costruire una casa per insetti
http://www.campagnamica.it/pagineCA/Doc ... 0Utili.pdf

E per ultimo, ma non meno importante, il principale predatore di zanzare... il pipistrello
http://www.comune.fiesole.fi.it/cmis/br ... a8be%3B1.0
:applauso: :applauso:

Rispondi

Torna a “Zoologia varie”