Cosa significano sp. subsp. ssp. sp.pl. spp. aggr. ?

Le risposte alle domande più comuni
Le regole del nostro forum
Rispondi
Avatar utente
Pedro
Messaggi: 3569
Iscritto il: 02 mar 2011, 20:16
Nome: Giancarlo
Cognome: Pasquali
Residenza(Prov): Crispiano (TA)

Cosa significano sp. subsp. ssp. sp.pl. spp. aggr. ?

Messaggio da Pedro » 12 ott 2011, 13:01

Perdonate la mia ignoranza :oops: ma quando dopo il nome di una pianta compare il monosillabo Sp. o il termine Aggr. che cosa stanno a significare?
Grazie :bye:
Pedro
" Sapere che si sa ciò che si sa e sapere che non si sa ciò che non si sa : questa è la verità "
Confucio.
Vedere ciò che è giusto e non farlo è mancanza di coraggio. Confucio.

Avatar utente
rededivad
Amministratore
Messaggi: 7894
Iscritto il: 24 apr 2008, 10:05
Nome: Davide
Cognome: Tomasi
Residenza(Prov): Cornedo Vicentino (VI)
Località: Cornedo Vicentino (VI)

Re: Termini da interpretare.

Messaggio da rededivad » 12 ott 2011, 13:46

Sp. si aggiunge quando non si conosce la specie, mentre Aggr. sta per aggruppamento, ovvero non si sa quale specie di preciso sia ma si sa solamente che rientra in un gruppo di più specie, di solito molto simili.
"Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta." Louis Pasteur
"A compiacersi del semplice ci vuole un'anima grande.” Arturo Graf

Avatar utente
Garabombo
Amministratore
Messaggi: 4533
Iscritto il: 05 apr 2010, 10:15
Nome: Cristiano
Cognome: Magni
Residenza(Prov): Milano (MI)

Re: Termini da interpretare.

Messaggio da Garabombo » 12 ott 2011, 17:23

sp. = (una specie tra quelle del genere che precede)
spp. = (l'insieme delle specie, più specie, del genere che precede)
ssp. / subsp. = (una delle sottospecie del binomio che precede)
aggr. = aggregatum
gr. = group (stessa cosa, ma in inglese. E' da preferirsi il termine latino perchè gr. può interferire con altri significati)
:bye:
"Io sono un filo d'erba / un filo d'erba che trema /E la mia Patria è dove l'erba trema.
Un alito può trapiantare / il mio seme lontano
"
rocco scotellaro

Avatar utente
rededivad
Amministratore
Messaggi: 7894
Iscritto il: 24 apr 2008, 10:05
Nome: Davide
Cognome: Tomasi
Residenza(Prov): Cornedo Vicentino (VI)
Località: Cornedo Vicentino (VI)

Re: Termini da interpretare.

Messaggio da rededivad » 12 ott 2011, 19:34

Io personalmente alla forma spp., preferisco sp. pl.
C'è qualche regola precisa rispetto a questi due termini?
"Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta." Louis Pasteur
"A compiacersi del semplice ci vuole un'anima grande.” Arturo Graf

Avatar utente
Garabombo
Amministratore
Messaggi: 4533
Iscritto il: 05 apr 2010, 10:15
Nome: Cristiano
Cognome: Magni
Residenza(Prov): Milano (MI)

Re: Termini da interpretare.

Messaggio da Garabombo » 15 ott 2011, 00:35

Questione di convenzioni... ergo con un certo grado d'opinabilità.

Hai ragione per quanto riguarda sp. pl. me ne ero dimenticato!
Secondo me entrambi danno adito a possibili malintesi.

spp. si può confondere con ssp.

sp. pl. (specie plurime) può confondersi con Sp. Pl. (Specie Plantarum) che designa la pubblicazione di Linneo

Comunque mi pare che spp. sia più usato nei testi anglosassoni mentre sp. pl. sia più usato nei testi nostrani.
"Io sono un filo d'erba / un filo d'erba che trema /E la mia Patria è dove l'erba trema.
Un alito può trapiantare / il mio seme lontano
"
rocco scotellaro

Avatar utente
F. Fen.
Moderatore
Messaggi: 14237
Iscritto il: 04 feb 2008, 20:44
Nome: Franco
Cognome: Fenaroli
Residenza(Prov): Brescia (BS)
Località: Brescia

Re: Termini da interpretare.

Messaggio da F. Fen. » 15 ott 2011, 08:37

Personalmente preferisco il termine sp. pl. (specie plurime), dalle ns. parti ampiamente utilizzato.
Sp. Pl. è stato il primo vangelo. Quando viene citato (assai raramente), dal contesto si evince chiaramente che si sta facendo riferimento al primo dei testi sacri.
:bye: franco
La teoria del tutto, ovvero perché l'universo esiste: se trovassimo la risposta decreteremmo il definitivo trionfo della ragione umana poiché allora conosceremmo il pensiero stesso di Dio.
Stephen W. Hawking

Rispondi

Torna a “FAQ Domande frequenti e istruzioni per l'uso”