Chiavi analitiche della Flora del Massiccio Centrale

Moderatore: gianluca

Rispondi
ramj
Messaggi: 24
Iscritto il: 10 ott 2014, 14:49
Nome: Roberto
Cognome: Rebora
Residenza(Prov): Parigi (EE)

Chiavi analitiche della Flora del Massiccio Centrale

Messaggio da ramj » 11 apr 2019, 11:55

Buongiorno,
la produzione di documenti di ottimo livello in libero accesso riguardanti la flora francese non cessa di aumentare
Il bel sito dedicato alla fauna, flora et funghi del Massiccio Centrale ha meso a disposizione gratuitamente un PDF di circa 400 pagine contenente le chiavi analitiche - illustratissime - delle specie del settore : in più ogni pagina contiene i links che inviano alle schede del sito, contenenti distribuzione, informazioni dettagliate, ecc. Le chiavi stesse sono ricche di informazioni (cf. per esempio il genere Rubus). Gli autori restano piuttosto modesti, definendo il loro lavoro "pour les nuls" (ma non è mica vero...).
Qui il link : http://www.fauneflore-massifcentral.fr/botanique/

Saluti
Roberto

Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
Messaggi: 10762
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57
Nome: Daniela
Cognome: Longo
Residenza(Prov): Genova (GE)

Re: Chiavi analitiche della Flora del Massiccio Centrale

Messaggio da Daniela Longo » 11 apr 2019, 12:27

Ma che bel lavoro!!

Daniela
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)

Avatar utente
Merli Marco
Messaggi: 2922
Iscritto il: 18 dic 2013, 21:02
Nome: Marco
Cognome: Merli
Residenza(Prov): Stenico (TN)

Re: Chiavi analitiche della Flora del Massiccio Centrale

Messaggio da Merli Marco » 11 apr 2019, 12:33

Grande lavoro

Marco

Avatar utente
Servodio
Amministratore
Messaggi: 3259
Iscritto il: 28 mag 2011, 21:21
Nome: Sergio
Cognome: Servodio
Residenza(Prov): Milano (MI)
Località: Milano e Canzo (CO)

Re: Chiavi analitiche della Flora del Massiccio Centrale

Messaggio da Servodio » 11 apr 2019, 12:50

Notevole! Che bravi! :applauso:

Sergio :bye:
"Carpe diem, quam minimum credula postero." Orazio
"Quel cielo di Lombardia così bello quand'è bello, così splendido, così in pace." A.Manzoni
https://www.actaplantarum.org/florule/f ... e.php?f=14

Avatar utente
AleAle
Messaggi: 8404
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Bologna (BO)

Re: Chiavi analitiche della Flora del Massiccio Centrale

Messaggio da AleAle » 11 apr 2019, 12:54

Sai, loro hanno questi Conservatoires che studiano in continuo la flora dei diversi settori biogeografico-ecologici della Francia.
Ognuno ha una sede, un orto botanico, una bella biblioteca, del personale (compresi alcuni botanici) e un finanziamento annuale.
In Francia ci sono programmi nazionali di approfondimento e poi ognuno di questi Centri ha un suo programma specifico.
Si tratta sempre di progetti dedicati alla conoscenza del territorio e della sua flora, di conservazione attiva del patrimonio floristico e vegetazionale, e così via.
Producono libri molto ben fatti (spesso anche scaricabili gratuitamente) basati sulla conoscenza diretta della flora, della vegetazione e del territorio.
Penso che la spesa per questi centri non arrivi allo 0,1 percento del bilancio nazionale. Ma sono pochi soldi che generano un ritorno enorme in termini di conoscenza, della sua diffusione e anche della consapevolezza del suo valore.

Da noi si sa: mancano sempre i soldi; poi per fare dei danni i soldi saltano sempre fuori.
Ciao
Ale

filiberto
Messaggi: 821
Iscritto il: 29 mar 2010, 00:17
Nome: Filiberto
Cognome: Fiandri
Residenza(Prov): Modena (MO)

Re: Chiavi analitiche della Flora del Massiccio Centrale

Messaggio da filiberto » 11 apr 2019, 20:02

Mi ero spesso chiesto perché la Francia ha una produzione veramente notevole e encomiabile di volumi dedicati alla Flora locale e la spiegazione la dai tu adesso.
Che "L'erba del vicino è sempre più verde" in questo caso risponde a pura verità.
Filiberto

Rispondi

Torna a “La nostra libreria botanica”