Pagina 1 di 1

Artemisia campestris subsp. alpina (DC) Arcang. (Asteraceae)*

Inviato: 31 ott 2019, 19:34
da mic
Ciao Marco,

sono interessato a questa specie in quanto ho "litigato" spesso con lei negli ultimi tempi. Mi interesserebbe sapere a quali caratteri specifici ti sei riferito per l'identificazione, poiché vedendo i tuoi esemplari (e quindi valutando solo il portamento), sarei andato verso A. campestris subsp. alpina DC (Arcang.). E ti spiego il perché: conosco A. borealis per averla vista più volte nel canton Vallese (confinante con la Valle d'Aosta), e tutti gli esemplari erano di piccole-medie dimensioni. Non per niente alcuni autori (Coste) hanno nominato questa artemisia, Artemisia nana. Vedi anche la bella fotografia su Flora alpina di Aeschimann.
Di seguito troverai fotografie di A. borealis.
Io abito nel canton Ticino, e recentemente ho trovato delle A. campestris in alta montagna, riconducibili ad una sottospecie molto più piccola e con caratteri un po' diversi. Dopo attenta analisi anche da parte di specialisti (Adrian Möhl), la specie è stata identificata come A. campestris subsp. alpina, ed è molto simile alla tua pianta.

Di seguito ti indico una delle chiavi da me utilizzata (Flora Helvetica, Guide d'excursions):
Capitules larges de 4-6 mm. Plante haute de 5-20 (-25) cm, tomenteuse. Tige généralment simple…………..Artemisia borealis
Capitules larges de 1,5-4 mm. Plante haute (20)- 30-100 cm, poilue ou glabre. Tige fortement ramifiée....Artemisia campestris……….

a- Infiorescence à long rameaux. Capitules larges de 1.5-3 mm. Plante glabre ou poilue........Artemisia campestris subsp. campestris
b- Infiorescence à rameaux courts. Capitules larges de 3-4 mm. Plante (presque) glabre........Artemisia campestris subsp. alpina

Sperando di poter capire qualcosa in più, ti saluto.

Ciao, Michele



Artemisia borealis Pall.
Asteraceae: Artemisia boreale
Canton Vallese (Svizzera), lug 2007
Foto di Michele Jurietti

Re: Artemisia campestris subsp. borealis (Pall.) H.M. Hall & Clem. {ID 937}

Inviato: 31 ott 2019, 19:38
da mic
Artemisia campestris subsp. alpina (DC) Arcang.
Asteraceae: Artemisia alpina
Luglio 2016
Val Bedretto, canton Ticino

Re: Artemisia campestris subsp. borealis (Pall.) H.M. Hall & Clem. {ID 937}

Inviato: 31 ott 2019, 19:40
da mic
Artemisia campestris subsp. alpina (DC) Arcang.

Re: Artemisia campestris subsp. borealis (Pall.) H.M. Hall & Clem. {ID 937}

Inviato: 31 ott 2019, 19:44
da mic
Artemisia campestris subsp. alpina (DC) Arcang.

Re: Artemisia campestris subsp. borealis (Pall.) H.M. Hall & Clem. {ID 937}

Inviato: 31 ott 2019, 19:45
da mic
Artemisia campestris subsp. alpina (DC) Arcang.

Re: Artemisia campestris subsp. borealis (Pall.) H.M. Hall & Clem. {ID 937}

Inviato: 31 ott 2019, 20:10
da Merli Marco
Grazie Michele, ottima tempestività e ottime foto, mi fa piacere che ci sia qualcuno interessato anche a piante che esteticamente non sono un orchidea o una Liliacea

Veniamo a noi:

Personalmente ho usato la tua stessa chiave (flora helvetica) mi sono basato anche su altre flore di prim' ordine ovvero la stupenda flora gallica e altre flore, tutte mi portano diritto alla subsp. borealis (grandezza dei capolini lunghi mai sotto i 4 mm e fino a 5.6 mm) pelosità delle foglie basali e larghezza dei segmenti fogliari (1.1-1-8 mm) ecc..
come dicevo nei miei interventi precedenti (spiegando perchè ho ritenuto opportuno raccogliere dei campioni) a prima vista avevo dei forti dubbi verso la subsp. alpina, ma poi a casa consultando i vari testi mi sono portato alla subsp. borealis
ovviamente però la mia determinazione può essere benissimo messa in discussione e pertanto opinabile.....

come ben sai ogni subsp. presenta delle caratteristiche differenziali labili che diventano ancora più irrisorie quando l' areale di una subsp. si avvicina o si sovrappone all' areale dell' altra e cosi via (se tutti i caratteri sono sempre netti a questo punto non si può più parlare di subsp. ma di una specie a tutti gli effetti)

Di una cosa sono certo che le piante di Artemisia campestris subsp. alpina che ho depositate nel mio erbario provenienti dalla val di Fosse (BZ) è altra cosa, simile ma altra cosa rispetto alla mia raccolta

Ovviamente non metto in discussione le revisioni specialistiche, ma in questi casi verosimilmente la cosa migliore è lo studio genetico, è in programma uno studio genetico delle varie popolazioni presenti in Alto Adige che vedranno uniti i ricercatori altoatesini e quelli austriaci, vedremmo se sarà la volta buona

l' unica stazione certa (prima della nostra scoperta) per VDA è ben documentata (non posso in questa sede indicare la località esatta) di Artemisia campestris subsp. borealis presenta campioni estremamente simili ai miei, (tali campioni si possono appunto vedere in internet)

A questo punto Michele ogni tua opinione è ben accetta anzi direi necessaria, vedendo però le tue foto (erbario) ho notato che le lacinie fogliari delle fg. basali sono più lunghe delle mie con rapporto larghezza/lunghezza maggiore, alcune chiavi analitiche tengono conto anche di questo carattere, comunque sia restiamo sintonizzati

PS: anche se abito a quasi 500 km. non è un problema andare in VDA (ci andiamo tutti gli anni) a confrontare i campioni raccolti con la popolazione sicura, potrei confrontare i miei campioni con quelli raccolti dai botanici del posto

Grazie ancora ciao Marco

Re: Artemisia campestris subsp. borealis (Pall.) H.M. Hall & Clem. {ID 937}

Inviato: 31 ott 2019, 22:07
da Franco Giordana
Topic separato da quello originario (https://www.floraitaliae.actaplantarum. ... p?t=111274) in quanto riguardante un esemplare diverso fotografato in altra località.