Oncostema elongatum (Parl.) Speta {ID 5364}

Immagini e ritrovamenti dei nostri iscritti
Umberto Ferrando
Moderatore
Messaggi: 4563
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Oncostema elongatum (Parl.) Speta {ID 5364}

Messaggio da Umberto Ferrando » 22 gen 2020, 18:11

Curiosamente ho trovato questo exsiccatum nel sito online dell'erbario dell'Orto botanico dell'Università di Pisa, per cui la presenza in zona (Sestri Ponente) è documentata dai primissimi anni del secolo scorso (la raccolta del campione risale all'11 maggio del 1903).

http://erbario.unipi.it/it/erbario/view?id=1506412

Ciao
Umberto

carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 7411
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Re: Oncostema elongatum (Parl.) Speta {ID 5364}

Messaggio da carlo cibei » 22 gen 2020, 22:24

Interessante. Oggi curiosavo anch'io nell'erbario di Pisa ma a cercare gli Oncostema non avevo proprio pensato.
Sarebbe bello che qualcuno si prendesse la briga di approfondire le conoscenze su queste piante.
:bye:
carlo
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca

Umberto Ferrando
Moderatore
Messaggi: 4563
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Oncostema elongatum (Parl.) Speta {ID 5364}

Messaggio da Umberto Ferrando » 23 gen 2020, 00:46

carlo cibei ha scritto:
22 gen 2020, 22:24
Interessante. Oggi curiosavo anch'io nell'erbario di Pisa ma a cercare gli Oncostema non avevo proprio pensato.
Sarebbe bello che qualcuno si prendesse la briga di approfondire le conoscenze su queste piante.
:bye:
carlo
Se non si sconfinasse nell'"esoterico" sarebbe fantastico... il punto è che c'è una confusione immane... ad esempio nelle sinonimie di Oncostema peruvianum (L.) Speta troviamo Scilla vivianii Bertol., nonostante sia Bertoloni, sia Parlatore (che identifica la pianta di Bertoloni con la propria "Scilla elongata") si premurino di scrivere che si tratta di una specie diversa da "Scilla peruviana". Le stesse piante coltivate a fiore azzurro-violetto più o meno intenso con margine fogliare scarioso, subintero o papilloso sono qualcosa che probabilmente non esisteva in natura, prima che l'uomo le selezionasse da tipi ancestrali selvatici e ce le reinserisse intenzionalmente o accidentalmente...

Ciao
Umberto

Rispondi

Torna a “Foto e notizie di specie della flora spontanea italiana”