Esotiche: definizioni e terminologia

Piante esotiche (neofite) presenti allo stato spontaneo in territorio italiano

Moderatori: Franco Giordana, GalassoMSNM, Enrico Banfi

Rispondi
GalassoMSNM
Moderatore
Messaggi: 813
Iscritto il: 13 nov 2008, 10:52
Nome: Gabriele
Cognome: Galasso
Residenza(Prov): Milano (MI)

Esotiche: definizioni e terminologia

Messaggio da GalassoMSNM » 23 gen 2009, 09:17

Allego una breve definizione di specie alloctone, casuali, naturalizzate invasive, tratte da:
PYŠEK P., RICHARDSON D. M., REJMÁNEK M., WEBSTER G. L., WILLIAMSON M. & KIRSCHNER J., 2004 - Alien plants in checklists and floras: towards better communication between taxonomists and ecologists. Taxon, Utrecht, 53 (1): 131-143.

• Piante esotiche o alloctone o aliene: entità originarie di altri territori e giunte da noi in seguito all’attività volontaria o involontaria dell’uomo, a partire dalla nascita e diffusione dell’agricoltura nel Neolitico. All’interno di queste si distinguono le Neofite, giunte in Italia da dopo la scoperta dell’America (1.492 d.C.).
• Esotiche casuali: entità esotiche presenti allo stato spontaneo, ma che non formano popolamenti stabili e dipendono dal continuo apporto di nuovi propaguli (semi, bulbi, frammenti di fusto ecc.) per la loro persistenza.
• Esotiche naturalizzate: entità esotiche presenti allo stato spontaneo che formano popolamenti stabili, indipendenti dall'apporto, volontario o accidentale, di nuovi propaguli da parte dell’uomo.
• Esotiche naturalizzate e invasive: sono quelle specie esotiche naturalizzate che si riproducono e diffondono in modo massiccio e causano vari tipi di danni, in quanto entrano più o meno prepotentemente nelle cenosi vegetali, minacciando l’economia delle colture agrarie, la salute dell’uomo o la biodiversità.

Gabriele

carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 7357
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Re: Esotiche: definizioni e terminologia

Messaggio da carlo cibei » 23 gen 2009, 09:32

L'interessantissimo articolo citato da Gabriele Galasso e` disponibile a questo indirizzo:
Terminology_Taxon2004
:bye:
carlo
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca

GalassoMSNM
Moderatore
Messaggi: 813
Iscritto il: 13 nov 2008, 10:52
Nome: Gabriele
Cognome: Galasso
Residenza(Prov): Milano (MI)

Re: Esotiche: definizioni e terminologia

Messaggio da GalassoMSNM » 23 gen 2009, 09:43

Vi segnalo un'altro articolo interessante (precedente e sempre degli stessi autori), che tra l'altro presenta uno schema delle varie "barriere" che una nuova arrivata si trova a dover superare per divenire via via naturalizzata e invasiva.
Nel caso riusciato a trovarlo on-line.

RICHARDSON D. M., PYŠEK P., REJMÁNEK M., BARBOUR M. G., PANETTA F. D. & WEST C. J., 2000 - Naturalization and invasion of alien plants: concepts and definitions. Diversity Distrib., Oxford, 6 (2): 93-107.
Naturalization and invasion of alien plants: concepts and definitions
Gabriele

Avatar utente
boba74
Messaggi: 96
Iscritto il: 03 mar 2011, 11:49
Nome: Andrea
Cognome: Borghi
Residenza(Prov): Ferrara (FE)

Re: Esotiche: definizioni e terminologia

Messaggio da boba74 » 04 mag 2011, 11:37

Letto l'articolo e capito le varie definizioni....
Ora però non capisco una cosa: mi accingo a fare delle foto su specie "spontanee" (quindi naturalizzate o autoctone), che rilevo nella mia zona. Se voglio metterle sul forum in base a che cosa scelgo se pubblicarle in "esotiche e avventizie" o in "flora spontanea"?. Per esempio: vedo che una segnalazione sulla Robinia pseudoacacia è stata messa tra le esotiche quando ritengo che, seppure non autoctona, si possa comunque considerare più che naturalizzata, se non addirittura invasiva, perciò non capisco che convenzione seguire e se la sezione della flora spontanea sia riservata solo alle specie effettivamente autoctone o anche alle neofite....
vabbeh, che se sbaglio sezione i moderatori sposteranno nel posto giusto, ma vorrei evitare loro la fatica, finchè riesco a fare questa distinzione... :D
L'evoluzione c'entra. Sempre.

Avatar utente
Franco Giordana
Amministratore
Messaggi: 15034
Iscritto il: 01 feb 2008, 10:40
Nome: Franco
Cognome: Giordana
Residenza(Prov): Crema (CR)
Località: Crema (CR)

Re: Esotiche: definizioni e terminologia

Messaggio da Franco Giordana » 04 mag 2011, 18:10

Allora: la decisione è semplicissima, basta consultare IPFI http://www.actaplantarum.org/flora/flora.php prima di postare qualsiasi taxon, così si può utilizzare il nome corretto semplicemente con un copia-incolla e verificare se la pianta è indigena o archeofita (-> foto e notizie) oppure neofita (->esotiche).

Come tutte le convenzioni il criterio può non essere condiviso, ma questo è quello a cui si attengono i moderatori e che quindi viene caldamente suggerito a tutti gli utenti. Se i post sono nel forum giusto, meno lavoro per i moderatori (che già ne hanno abbastanza ;) )
Franco

Rispondi

Torna a “Esotiche naturalizzate o casuali”