Distribution of species of the genus Rosa (Rosaceae) in Italy

Rispondi
Avatar utente
gianluca
Amministratore
Messaggi: 9650
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:10
Nome: Gianluca
Cognome: Nicolella
Residenza(Prov): Roma (RM)
Località: Roma (RM)

Distribution of species of the genus Rosa (Rosaceae) in Italy

Messaggio da gianluca » 16 mag 2012, 19:06

Seguendo l'articolo di recente pubblicazione
Distribution of species of the genus Rosa (Rosaceae) in Italy
Edda Lattanzi
Bocconea 24: 277-284. 2012.

ho apportato numerose modifiche ad IPFI circa la distribuzione di diverse specie di Rosa in Italia.
anche facendo il punto sulla situazione nazionale non ho operato una totale sostituzione dei dati perchè l'articolo anche se pubblicato ora è di un paio di anni fa e non teneva conto di alcuni ritrovamenti più recenti che in IPFI avevamo già recepito. tra l'altro in bibliografia non appaiono gli aggiornamenti Checklist 2007, quindi ho cercato di fare un intervento ragionato.

il pdf lo potete trovare qui
:bye:
Scegliete l'Abruzzo per una vacanza

Avatar utente
enzo.bona
Messaggi: 1075
Iscritto il: 01 feb 2008, 11:54
Nome: Enzo
Cognome: Bona
Residenza(Prov): Capo di Ponte (BS)
Località: Capo di Ponte (BS)

Re: Distribution of species of the genus Rosa (Rosaceae) in Italy

Messaggio da enzo.bona » 16 mag 2012, 20:16

Grazie per il Link. E' comunque mio parere personale che la distribuzione di un gruppo così importante meritasse una trattazione migliore. Speriamo che in futuro lavori corologici possano dettagliare maggiormente.
Ciao,
Enzo

Avatar utente
AleAle
Messaggi: 8500
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Bologna (BO)

Re: Distribution of species of the genus Rosa (Rosaceae) in Italy

Messaggio da AleAle » 17 mag 2012, 11:40

D'accordo con Enzo.
Una monografia sulla distribuzione italiana di un genere così complesso poteva vedere il contributo di molti collaboratori; alcuni dei quali ritengo fossero perlomeno necessari.
Inoltre un qualche erbario dell'EMR poteva essere consultato. Se non altro BOLO dove è conservata la raccolta Caldesi che a suo tempo era un esperto in questo genere.
Ciao
Ale

Avatar utente
F. Fen.
Moderatore
Messaggi: 14777
Iscritto il: 04 feb 2008, 20:44
Nome: Franco
Cognome: Fenaroli
Residenza(Prov): Brescia (BS)
Località: Brescia

Re: Distribution of species of the genus Rosa (Rosaceae) in Italy

Messaggio da F. Fen. » 21 mag 2012, 09:40

Concordo con Enzo ed Alessandro, lavoro troppo sintetico. Ermetico perchè non accompagnato da una chiave con cui si possano valutare i moderni criteri utilizzati per separare le varie sp. presenti in IT. Per alcune sp. non aggiornato in quanto segnala sp. presenti antecedentemente il 2005 ma osservate anche di recente (nota riferita al BG-BS).
Al ritrovo annuale di A.P. in Gaver porterò numerose copie di una chiave di Rosa L., valida per gran parte del territorio al S delle Alpi.
:bye: franco
La teoria del tutto, ovvero perché l'universo esiste: se trovassimo la risposta decreteremmo il definitivo trionfo della ragione umana poiché allora conosceremmo il pensiero stesso di Dio.
Stephen W. Hawking

Umberto Ferrando
Messaggi: 4717
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Distribution of species of the genus Rosa (Rosaceae) in Italy

Messaggio da Umberto Ferrando » 22 mag 2012, 10:40

A rincarare la dose aggiungo che manca un apparato decente di sinonimie, ad esempio Rosa marginata Wallr. è citata dalla maggior parte delle nostre flore nazionali come Rosa jundzillii Besser, ma di questo epiteto specifico nel lavoro non si trova traccia. Dover ricorrere a fonti esterne per leggere un articolo, perché non ci si è preoccupati di riportare i sinomimi più utilizzati per ciascuna specie, a mio modo di vedere è un limite molto più grave della mancanza di chiavi...

Ciao
Umberto

Avatar utente
Garabombo
Amministratore
Messaggi: 4560
Iscritto il: 05 apr 2010, 10:15
Nome: Cristiano
Cognome: Magni
Residenza(Prov): Milano (MI)

Re: Distribution of species of the genus Rosa (Rosaceae) in Italy

Messaggio da Garabombo » 22 mag 2012, 11:39

F. Fen. ha scritto:.
Al ritrovo annuale di A.P. in Gaver porterò numerose copie di una chiave di Rosa L., valida per gran parte del territorio al S delle Alpi.
:bye: franco
S L U R P !
"Io sono un filo d'erba / un filo d'erba che trema /E la mia Patria è dove l'erba trema.
Un alito può trapiantare / il mio seme lontano
"
rocco scotellaro

Avatar utente
gianluca
Amministratore
Messaggi: 9650
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:10
Nome: Gianluca
Cognome: Nicolella
Residenza(Prov): Roma (RM)
Località: Roma (RM)

Re: Distribution of species of the genus Rosa (Rosaceae) in Italy

Messaggio da gianluca » 22 mag 2012, 22:35

questa volta mi siete sembrati un pò cattivelli.
io l'ho visto come uno dei rari contributi alla conoscenza della distribuzione di un genere notoriamente abbastanza ostico, l'autrice è una delle poche persone che se ne occupa e leggendolo non mi sembra che nei suoi intenti ci fosse quello di fare una monografia completa. per quanto riguarda la mancanza di chiavi la Lattanzi ne ha pubblicate diverse in passato, per quanto riguarda i sinonimi mi sembra palese che si rifacesse alla checklist. io non ho avuto nessuna difficoltà a ritrovare le entità in IPFI. probabilmente si tratta di un lavoro sintetico perchè nasce come poster di un congresso.
:bye:
Scegliete l'Abruzzo per una vacanza

Avatar utente
AleAle
Messaggi: 8500
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Bologna (BO)

Re: Distribution of species of the genus Rosa (Rosaceae) in Italy

Messaggio da AleAle » 22 mag 2012, 23:52

gianluca ha scritto:questa volta mi siete sembrati un pò cattivelli.
:bye:
Per carità: il lavoro ha un suo valore e di sicuro va tenuto come riferimento utile.
E l'Autrice è un'autorevole studiosa dell'argomento.
L'impressione è che il grado di conoscenze sull'argomento in Italia sia un po' più elevato.
Lo dico anche come frequentatore di questo forum.
Sarebbe stato sufficiente "intervistare" i diversi esploratori che sono attivi sul territorio per avere dati più aggiornati e integrare le conoscenze.
:-)
Ale

Rispondi

Torna a “Segnalazioni floristiche regionali”