Pyrus calleryana Chanticleer

Domande, consigli: tutto ciò che non trova spazio negli altri forum.

Moderatore: Franco Giordana

Rispondi
carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 7960
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Pyrus calleryana Chanticleer

Messaggio da carlo cibei » 13 feb 2018, 23:51

Ciao a tutti.
Sapete qualcosa di Pyrus calleryana Chanticleer usato come pianta ornamentale.
Qui a Sestri Ponente c'è un progetto per il rifacimento di un viale, sostituendo gli attuali bagolari proprio con questo "Pero cinese". Questa scelta sta trovando un certo numero di oppositori e volevo provare a capirne qualcosa.
Il problema principale legato all'attuale alberatura, a parte diversi esemplari ormai malconci e altri già abbattuti in passato che vanno sostituiti, è che lo spazio nel viale è ristretto e questo costringe a continue manutenzioni e potature dei bagolari, con conseguenti sofferenze delle piante. Si è pensato quindi ad una sostituzione con pero cinese, che mantiene negli anni dimensioni più compatibili con lo spazio a disposizione. I contrari fanno rilevare che le piante attuali, con le loro dimensioni, garantiscono un più elevato assorbimento di CO2 e inquinanti e una migliore frescura nel periodo estivo.
Che ne pensate?
Ciao
:bye:
carlo
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca

Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
Messaggi: 9861
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57
Nome: Daniela
Cognome: Longo
Residenza(Prov): Genova (GE)

Re: Pyrus calleryana Chanticleer

Messaggio da Daniela Longo » 14 feb 2018, 13:55

Se ti ricordi Carlo, se ne è parlato anche nella conferenza sugli alberi pubblici di Genova al Museo di Storia Naturale (spero di convincere il mio amico a fornirmi del materiale fotografico e descrittivo per raccontare in forum la ricchezza e varietà degli alberi pubblici genovesi).
Il problema è che un albero in una via cittadina si trova comunque in condizioni non naturali e la richiesta di luce e di sicurezza da parte di chi vive e transita richiede potature innaturali e continue che indeboliscono gli alberi.
Questi peri cinesi o peri da fiore, dovrebbero mantenere un'altezza e dimensioni in larghezza più contenute, richiedendo meno potature ed interventi.
Io starei "dalla parte degli alberi". Una potatura drastica come quella che viene spesso esercitata sugli alberi cittadini non è solo "brutta", ma anche dannosa per l'albero.

Daniela
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)

carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 7960
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Re: Pyrus calleryana Chanticleer

Messaggio da carlo cibei » 14 feb 2018, 18:54

Daniela Longo ha scritto:
14 feb 2018, 13:55
Se ti ricordi Carlo, se ne è parlato anche nella conferenza sugli alberi pubblici di Genova al Museo di Storia Naturale (spero di convincere il mio amico a fornirmi del materiale fotografico e descrittivo per raccontare in forum la ricchezza e varietà degli alberi pubblici genovesi).
Il problema è che un albero in una via cittadina si trova comunque in condizioni non naturali e la richiesta di luce e di sicurezza da parte di chi vive e transita richiede potature innaturali e continue che indeboliscono gli alberi.
Questi peri cinesi o peri da fiore, dovrebbero mantenere un'altezza e dimensioni in larghezza più contenute, richiedendo meno potature ed interventi.
Io starei "dalla parte degli alberi". Una potatura drastica come quella che viene spesso esercitata sugli alberi cittadini non è solo "brutta", ma anche dannosa per l'albero.

Daniela
Si si, mi ricordo, anzi, proprio in quell'occasione assieme al "collega" sestrese Filippo, avevamo chiesto ai tecnici del comune cosa si prevedeva di fare per Viale Canepa e quali erano le tempistiche dei lavori, che sarebbero già dovuti partire.
Ora qualcuno sta sollevando dubbi sulla scelta di questi pyrus, giudicati un po' troppo insignificanti rispetto all'attuale alberature. SI dice poi che siano maleodoranti e, soprattutto, che questa specie tende ad essere invasiva. In particolare quest'ultimo aspetto potrebbe destare qualche preoccupazione.
:bye:
carlo
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca

Rispondi

Torna a “Varie di botanica”