Pandiani Flora del Monte Gazzo

Moderatore: gianluca

Rispondi
ramj
Messaggi: 15
Iscritto il: 10 ott 2014, 14:49
Nome: Roberto
Cognome: Rebora
Residenza(Prov): Parigi (EE)

Pandiani Flora del Monte Gazzo

Messaggio da ramj » 09 nov 2017, 13:31

Buongiorno
Vorrei segnalare, soprattutto agli amici che hanno la fortuna di erborizzare sul Monte Gazzo (mitica bellissima piccola montagna antistante Sestri Ponente), che è disponibile in linea il volume 24 degli Atti della società ligustica di scienze naturali e geografia, del 1912, dove - alle pagine 213-285 - si trova il lavoro di Pandiani. Anche se immagino che l'opera sia già a disposizione dei botanici del settore, avere a disposizione un PDF che permette delle rapide ricerche testuali puo' essere utile
Il lavoro si trova qui :
https://books.google.fr/books?id=ExVLAQ ... r_versions
Ciao
Roberto

carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 8127
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Re: Pandiani Flora del Monte Gazzo

Messaggio da carlo cibei » 09 nov 2017, 16:15

Grazie della segnalazione Roberto. Da qualche anno sto ripercorrendo la strada di Pandiani, studiando la flora del Gazzo a 100 anni di distanza.
:bye:
carlo
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca

ramj
Messaggi: 15
Iscritto il: 10 ott 2014, 14:49
Nome: Roberto
Cognome: Rebora
Residenza(Prov): Parigi (EE)

Re: Pandiani Flora del Monte Gazzo

Messaggio da ramj » 09 nov 2017, 16:37

Spero che il monte Gazzo prima o poi finisca per ottenere la protezione che merita.
Complimenti per il tuo lavoro
Ciao
Roberto

Avatar utente
Garabombo
Amministratore
Messaggi: 4533
Iscritto il: 05 apr 2010, 10:15
Nome: Cristiano
Cognome: Magni
Residenza(Prov): Milano (MI)

Re: Pandiani Flora del Monte Gazzo

Messaggio da Garabombo » 09 nov 2017, 17:47

I tuoi non sono piagnistei ma il nobile atto di ristabilire il filo della memoria naturale di un angolo di mondo.
È importantissimo mantenere memoria di quel che era. Anche perché è l'unico modo, alla resa dei conti, di poter tracciare un bilancio oggettivo.

Ciao,
Cristiano
"Io sono un filo d'erba / un filo d'erba che trema /E la mia Patria è dove l'erba trema.
Un alito può trapiantare / il mio seme lontano
"
rocco scotellaro

ramj
Messaggi: 15
Iscritto il: 10 ott 2014, 14:49
Nome: Roberto
Cognome: Rebora
Residenza(Prov): Parigi (EE)

Re: Pandiani Flora del Monte Gazzo

Messaggio da ramj » 10 nov 2017, 11:37

Grazie Cristiano
Per coloro che dovessero leggere il messaggio, senza capire la risposta di Cristiano, nel mio saluto a Carlo Cibei avevo fatto parte di certi miei ricordi dell'Appennino genovese, dove ho passato la mia giovinezza. Ma siccome non credo che questo sia lo spazio adatto, in seguito ho tolto questi commenti (ma non avrei dovuto...)

Rispondi

Torna a “La nostra libreria botanica”