Salix x rubens Schrank

Rispondi
Avatar utente
pan_48020
Messaggi: 1954
Iscritto il: 24 ott 2010, 03:46
Nome: Sergio
Cognome: Montanari
Residenza(Prov): Ravenna (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Salix x rubens Schrank

Messaggio da pan_48020 » 03 nov 2017, 08:56

Ciao,
durante alcuni rilievi per la Flora Romagnola ci siamo imbattuti in alcuni salici lungo il canale Naviglio nei pressi di Granarolo faentino (RA).
Si tratta probabilmente di salici coltivati, in cui si nota ancora la pratica della capitozzatura, un tempo molto usata in campagna. Io li avevo dati tutti come Salix alba vitellina, da noi molto diffuso a margine dei coltivi.
Ma poi Alessandro scrive:
... Piuttosto mi spiace di non aver raccolto quel bel salice lungo il canale Naviglio; guardando in giro sembrerebbe il mitico (per me) Salix fragilis...
.
Abito vicino e ieri nel giro dei cimiteri ci sono passato quasi di fronte... quindi una sosta, qualche foto ed un rametto.




Canale Naviglio (RA), 18 m., nov 2017
Foto di Sergio Montanari
Allegati
DSCF0155.jpg
in primo piano Salix sp. e più indietro Salix alba vitellina
DSCF0155.jpg (100.02 KiB) Visto 2551 volte
DSCF0158.jpg
Cespuglietto eretto (capitozzatura vicino al terreno) con grandi foglie
DSCF0158.jpg (100.97 KiB) Visto 2551 volte
--- --- --- --- --- --- --- --- ---

Non conosce chi cerca, bensì colui che sa cercare
http://www.floravenagesso.it

Avatar utente
pan_48020
Messaggi: 1954
Iscritto il: 24 ott 2010, 03:46
Nome: Sergio
Cognome: Montanari
Residenza(Prov): Ravenna (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da pan_48020 » 03 nov 2017, 09:00

In effetti non sembrerebbe Salix alba vitellina

Canale Naviglio (RA), 18 m., nov 2017
Foto di Sergio Montanari
Allegati
DSCF0174.jpg
i rami sono quasi retti e non flessi
DSCF0174.jpg (87.58 KiB) Visto 2550 volte
DSCF0159.jpg
corteccia verde
DSCF0159.jpg (89.86 KiB) Visto 2550 volte
--- --- --- --- --- --- --- --- ---

Non conosce chi cerca, bensì colui che sa cercare
http://www.floravenagesso.it

Avatar utente
pan_48020
Messaggi: 1954
Iscritto il: 24 ott 2010, 03:46
Nome: Sergio
Cognome: Montanari
Residenza(Prov): Ravenna (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da pan_48020 » 03 nov 2017, 09:03

Pianta glabra se non i primi cm apicali con piccola pubescenza che si distacca


Canale Naviglio (RA), 18 m., nov 2017
Foto di Sergio Montanari
Allegati
DSCF0170.jpg
i primi cm apicali hanno pubescenza
DSCF0170.jpg (30.76 KiB) Visto 2549 volte
DSCF0172.jpg
pubescenza ben presto si stacca e la pianta rimane glabra
DSCF0172.jpg (26.31 KiB) Visto 2549 volte
--- --- --- --- --- --- --- --- ---

Non conosce chi cerca, bensì colui che sa cercare
http://www.floravenagesso.it

Avatar utente
pan_48020
Messaggi: 1954
Iscritto il: 24 ott 2010, 03:46
Nome: Sergio
Cognome: Montanari
Residenza(Prov): Ravenna (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da pan_48020 » 03 nov 2017, 09:04

Canale Naviglio (RA), 18 m., nov 2017
Foto di Sergio Montanari
Allegati
DSCF0160.jpg
DSCF0160.jpg (35.44 KiB) Visto 2548 volte
DSCF0161.jpg
DSCF0161.jpg (32.39 KiB) Visto 2548 volte
--- --- --- --- --- --- --- --- ---

Non conosce chi cerca, bensì colui che sa cercare
http://www.floravenagesso.it

Avatar utente
pan_48020
Messaggi: 1954
Iscritto il: 24 ott 2010, 03:46
Nome: Sergio
Cognome: Montanari
Residenza(Prov): Ravenna (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da pan_48020 » 03 nov 2017, 09:05

Canale Naviglio (RA), 18 m., nov 2017
Foto di Sergio Montanari
Allegati
DSCF0163.jpg
DSCF0163.jpg (41.92 KiB) Visto 2547 volte
DSCF0164.jpg
DSCF0164.jpg (37.13 KiB) Visto 2547 volte
--- --- --- --- --- --- --- --- ---

Non conosce chi cerca, bensì colui che sa cercare
http://www.floravenagesso.it

Avatar utente
pan_48020
Messaggi: 1954
Iscritto il: 24 ott 2010, 03:46
Nome: Sergio
Cognome: Montanari
Residenza(Prov): Ravenna (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da pan_48020 » 03 nov 2017, 09:05

Canale Naviglio (RA), 18 m., nov 2017
Foto di Sergio Montanari
Allegati
DSCF0168.jpg
DSCF0168.jpg (91.75 KiB) Visto 2546 volte
DSCF0167.jpg
DSCF0167.jpg (81.65 KiB) Visto 2546 volte
--- --- --- --- --- --- --- --- ---

Non conosce chi cerca, bensì colui che sa cercare
http://www.floravenagesso.it

Avatar utente
pan_48020
Messaggi: 1954
Iscritto il: 24 ott 2010, 03:46
Nome: Sergio
Cognome: Montanari
Residenza(Prov): Ravenna (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da pan_48020 » 03 nov 2017, 09:07

confronto con Salix alba vitellina

Canale Naviglio (RA), 18 m., nov 2017
Foto di Sergio Montanari
Allegati
DSCF0176.jpg
Salix alba vitellina sotto
DSCF0176.jpg (109.38 KiB) Visto 2545 volte
DSCF0177.jpg
Salix alba vitellina sopra
DSCF0177.jpg (47.43 KiB) Visto 2545 volte
--- --- --- --- --- --- --- --- ---

Non conosce chi cerca, bensì colui che sa cercare
http://www.floravenagesso.it

Avatar utente
Merli Marco
Messaggi: 3460
Iscritto il: 18 dic 2013, 21:02
Nome: Marco
Cognome: Merli
Residenza(Prov): Stenico (TN)

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da Merli Marco » 03 nov 2017, 14:20

Provo a rispondere come esperto di Salix:

Sicuramente coltivata per vimine

Mi spiace deludere gli amici della regione Emilia Romagna si in effetti dovrebbe essere Salix x fragilis sinonimo però di Salix x rubens (ora il vero Salix fragili si chiama Salix euxina, che però MANCA completamente in Italia)

Salix euxina avrebbe le foglie ad apice più deciso, e non cosi "smorzato"

Ciao Marco

Avatar utente
pan_48020
Messaggi: 1954
Iscritto il: 24 ott 2010, 03:46
Nome: Sergio
Cognome: Montanari
Residenza(Prov): Ravenna (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da pan_48020 » 03 nov 2017, 16:09

Ottimo,
Salix x rubens è già interessante per me, ora devo solo capire se lo si osserva anche naturalizzato.
Ho diversi dati in zona dove sono segnalati Salix alba "strani" o anche dei Salix fragilis... e se poi ho qualche dubbio ora ho un termine di confronto :)

Una sola domanda per favore: io ho sempre supposto che siccome si chiama "fragilis" sia fragile e quindi se piego un rametto e questo si spezza di netto potrebbe essere già questo un carattere (vero?)
--- --- --- --- --- --- --- --- ---

Non conosce chi cerca, bensì colui che sa cercare
http://www.floravenagesso.it

Avatar utente
Merli Marco
Messaggi: 3460
Iscritto il: 18 dic 2013, 21:02
Nome: Marco
Cognome: Merli
Residenza(Prov): Stenico (TN)

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da Merli Marco » 03 nov 2017, 17:36

No Sergio non è un carattere importante dipende da vari fattori, per me è solo una diceria che si diceva in giro senza sapere veramente quello che si stava a dire, i caratteri che separano Salix fragilis ora S. auxine sono ben altri, anche Salix alba Salix purpurea ecc.. possono presentare ramuli estremamente fragili che si spezzano appena fatti passare tra due dita o anche con un solo dito se il rametto è fatto oscillare verso l' esterno ovvero verso il basso

Vedo che molti di voi pensate che Salix auxine possa presentarsi in Italia ma purtroppo non è cosi, questa specie ha un areale continentale è diffusissima lungo il Danubio (commento di Filippo Prosser, io non ho mai avuto il tempo di cercare questo Salix lungo il Danubio) :( ma prima o poi...........la mia auto si dirigerà verso Nord est ;)

Avatar utente
pan_48020
Messaggi: 1954
Iscritto il: 24 ott 2010, 03:46
Nome: Sergio
Cognome: Montanari
Residenza(Prov): Ravenna (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da pan_48020 » 04 nov 2017, 06:00

Vedo che molti di voi pensate che Salix auxine possa presentarsi in Italia
Mai incontrato Salix fragilis nelle mie zone. Siccome ci sono segnalazioni e pubblicazioni a riguardo, (a volte ambigue) bisognerà che prima o poi vada a controllare dove sono indicati, per capire di cosa si tratta esattamente

Grazie per avermi risolto il dubbio sulla fragilità del ramo
a presto
--- --- --- --- --- --- --- --- ---

Non conosce chi cerca, bensì colui che sa cercare
http://www.floravenagesso.it

Avatar utente
Merli Marco
Messaggi: 3460
Iscritto il: 18 dic 2013, 21:02
Nome: Marco
Cognome: Merli
Residenza(Prov): Stenico (TN)

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da Merli Marco » 04 nov 2017, 18:19

Certamente trovo doveroso che qualcuno si prenda la "responsabilità" di verificare alcune vecchie segnalazioni, ma vedrai è solo l' ibrido tra alba e fragilis (euxina) o esemplari di Salix alba

Marco

Avatar utente
AleAle
Messaggi: 8983
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Emilia Romagna (dintorni di Bologna) (BO)

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da AleAle » 05 nov 2017, 13:15

Beh, va bene anche così!
L'importante è aver riconosciuto al volo qualcosa di diverso dal solito che poi effettivamente lo è.
Quindi questo, con tutte le precisazioni di Marco, corrisponde (se ho ben capito) a quello che in ambiente italiano è stato indicato come Salix fragilis e la cui denominazione corretta è S. x rubens.
E inoltre si tratta di entità coltivata (su questo non avevamo dubbi).
Un altro tassello che trova il suo posto.
Grazie a entrambi!!!
:-)
Ale

Avatar utente
Merli Marco
Messaggi: 3460
Iscritto il: 18 dic 2013, 21:02
Nome: Marco
Cognome: Merli
Residenza(Prov): Stenico (TN)

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da Merli Marco » 05 nov 2017, 14:08

Allora Alessandro ecco la realtà di come è adesso la nomenclatura

1 l' ibrido tra alba e fragilis denominato Salix x rubens in realtà dalla nuova nomenclatura adesso si chiama Salix x fragilis ma attenzione NON è il vero fragilis che manca completamente dall' Italia, il vero Salix fragilis dell' Europa centrale e Russia si chiama adesso Salix euxina

Tutte le segnalazioni di Salix fragilis = Salix euxina fatte in territorio italiano vanno RADIATE, sempre e solamente confuso con Slaix x rubens = Salix x fragilis o con individui glabri di Salix alba

Ciao
Marco

Avatar utente
AleAle
Messaggi: 8983
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Emilia Romagna (dintorni di Bologna) (BO)

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da AleAle » 05 nov 2017, 14:19

Merli Marco ha scritto:
05 nov 2017, 14:08
Allora Alessandro ecco la realtà di come è adesso la nomenclatura

1 l' ibrido tra alba e fragilis denominato Salix x rubens in realtà dalla nuova nomenclatura adesso si chiama Salix x fragilis ma attenzione NON è il vero fragilis che manca completamente dall' Italia, il vero Salix fragilis dell' Europa centrale e Russia si chiama adesso Salix euxina

Ciao
Marco
Grazie Marco,
se non ricordo male ne avevi anche già parlato...
Ciao

Ale

Avatar utente
Merli Marco
Messaggi: 3460
Iscritto il: 18 dic 2013, 21:02
Nome: Marco
Cognome: Merli
Residenza(Prov): Stenico (TN)

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da Merli Marco » 05 nov 2017, 14:34

Si Alessandro ne avevamo già parlato in altra sede, o quando ci siamo visto il 28 maggio scorso

Ciao Marco

Avatar utente
AleAle
Messaggi: 8983
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Emilia Romagna (dintorni di Bologna) (BO)

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da AleAle » 06 nov 2017, 22:34

Mi piacerebbe che questa bella discussione rimanesse come patrimonio del forum
Quindi, propongo di:
1. Modificare la scheda attualmente denominata "Salix fragilis" in Salix x rubens ; propongo questo anche alla luce del topic viewtopic.php?t=20298; questo per evitare confusione con il binomio Salix fragilis inteso in senso proprio
2. Riferire qui come sinonimo Salix x fragilis (qui mi servirebbe l'autore)
3. Riferire qui come sinonimo Salix fragilis sensu Auct. Ital.
4. Chiarire che si tratta di un taxon coltivato che non sarebbe presente allo stato spontaneo
5. Chiarire che il vero Salix fragilis in Italia non è presente

A questo punto, associare le immagini di Sergio a questa entità (cioè Salix x rubens) che quindi sarà presente in Galleria, insieme alle immagini del topic: viewtopic.php?t=20298.

Se la proposta è condivisa, procedo.
In particolare, mi serve un "via libera" da parte di Marco ...
:-)
Ale

Avatar utente
Merli Marco
Messaggi: 3460
Iscritto il: 18 dic 2013, 21:02
Nome: Marco
Cognome: Merli
Residenza(Prov): Stenico (TN)

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da Merli Marco » 07 nov 2017, 11:29

Ottima idea Alessandro

Certamente fai come vuoi è la cosa migliore

Ciao Marco

Avatar utente
Servodio
Amministratore
Messaggi: 4814
Iscritto il: 28 mag 2011, 21:21
Nome: Sergio
Cognome: Servodio
Residenza(Prov): Milano (MI)
Località: Milano e Canzo (CO)

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da Servodio » 06 gen 2018, 15:09

Riporto in evidenza.

Sergio :bye:
"Carpe diem, quam minimum credula postero." Orazio
"Quel cielo di Lombardia così bello quand'è bello, così splendido, così in pace." A.Manzoni
"Non esiste una strada verso la felicità. La felicità è la strada." Confucio

Avatar utente
AleAle
Messaggi: 8983
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Emilia Romagna (dintorni di Bologna) (BO)

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da AleAle » 06 gen 2018, 18:32

Servodio ha scritto:
06 gen 2018, 15:09
Riporto in evidenza.

Sergio :bye:
Grazie Sergio,
mi era completamente passato dalla testa
Ora ho sistemato sia il titolo del topic sia la scheda IPFI con le note sopra indicate e i collegamenti sinonimici con S. fragilis Auct. Ital.
:-)
Ale

Avatar utente
Servodio
Amministratore
Messaggi: 4814
Iscritto il: 28 mag 2011, 21:21
Nome: Sergio
Cognome: Servodio
Residenza(Prov): Milano (MI)
Località: Milano e Canzo (CO)

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da Servodio » 06 gen 2018, 19:24

Grazie a te. :)

Sergio :bye:
"Carpe diem, quam minimum credula postero." Orazio
"Quel cielo di Lombardia così bello quand'è bello, così splendido, così in pace." A.Manzoni
"Non esiste una strada verso la felicità. La felicità è la strada." Confucio

Avatar utente
Merli Marco
Messaggi: 3460
Iscritto il: 18 dic 2013, 21:02
Nome: Marco
Cognome: Merli
Residenza(Prov): Stenico (TN)

Re: Salix x rubens Schrank

Messaggio da Merli Marco » 06 gen 2018, 21:47

Ottimo lavoro

Marco

Rispondi

Torna a “Ibridi”