Ceratostigma plumbaginoides Bunge - avventiziato

Foto e notizie della nostra flora (non inserire argomenti nuovi)
Rispondi
carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 8125
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Ceratostigma plumbaginoides Bunge - avventiziato

Messaggio da carlo cibei » 10 lug 2017, 09:12

Chissà come saranno arrivate queste piante in due diverse fioriere? Non ho messo a dimora né nuove piante né semi acquistati, non ho aggiunto terriccio, ..., di fatto da alcuni anni le curo pochissimo, giusto un po' di acqua, quando capito da quelle parti, per far sopravvivere il poco che è rimasto. Anche in giro dai vicini questa specie non l'avevo mai vista. Chissà?!
:bye:
carlo

Ceratostigma plumbaginoides
BungePlunbaginaceae: Ceratostigma, Ceratostigma falsa piombaggine
Bracco (GE), 340 m, lug 2017
Foto di Carlo Cibei
Allegati
P1120218.jpg
P1120218.jpg (140.72 KiB) Visto 395 volte
P1120214.jpg
P1120214.jpg (191.9 KiB) Visto 392 volte
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca

carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 8125
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Re: Ceratostigma plumbaginoides Bunge

Messaggio da carlo cibei » 10 lug 2017, 09:13

Ceratostigma plumbaginoides
BungePlunbaginaceae: Ceratostigma, Ceratostigma falsa piombaggine
Bracco (GE), 340 m, lug 2017
Foto di Carlo Cibei
Allegati
P1120228.jpg
P1120228.jpg (83.07 KiB) Visto 389 volte
P1120227.jpg
P1120227.jpg (133.46 KiB) Visto 389 volte
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca

carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 8125
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Re: Ceratostigma plumbaginoides Bunge - avventiziato

Messaggio da carlo cibei » 10 lug 2017, 09:14

Ceratostigma plumbaginoides
BungePlunbaginaceae: Ceratostigma, Ceratostigma falsa piombaggine
Bracco (GE), 340 m, lug 2017
Foto di Carlo Cibei
Allegati
P1120223.jpg
P1120223.jpg (153.24 KiB) Visto 388 volte
P1120225.jpg
P1120225.jpg (158.05 KiB) Visto 388 volte
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca

Avatar utente
AleAle
Messaggi: 9492
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Emilia Romagna (dintorni di Bologna) (BO)

Re: Ceratostigma plumbaginoides Bunge - avventiziato

Messaggio da AleAle » 10 lug 2017, 09:41

Le piante camminano; usando gambe altrui ma camminano.
Questo vale per le esotiche ma anche per le autoctone.
Fai una nuova pavimentazione e nel giro di pochi mesi esce almeno Polycarpon tetraphyllum; poi Minuartia laricifolia (e anche M. leptoclados).
Chi le ha portate?
Se addirittura c'è della terra buona il numero di specie è molto più elevato e sono specie di taglia maggiore, annuali o perenni.
Nella terra poi spesso ci sono già dentro i semi, specialmente se la terra proviene da un fioraio o da un vivaio.
Adesso poi c'è un movimento continuo di terra che viene spostata da un luogo all'altro, anche a centinaia di km.
Insomma, madre natura è una macchina che non conosce ostacoli; lasciandola lavorare, avrebbe una soluzione quasi per ogni problema (meno la radioattività; con quella non c'è speranza).
Nel caso specifico, penso proprio che i semi fossero già presenti nella terra.
:-)
Ale

carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 8125
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Re: Ceratostigma plumbaginoides Bunge - avventiziato

Messaggio da carlo cibei » 10 lug 2017, 17:40

Verrebbe da dire "le vie dei semi sono infinite".
Quella dell'arrivo "via terra" sembra anche a me l'ipotesi più probabile Ale, ma tieni conto che l'ultima volta che ho aggiunto terriccio acquistato in quelle fioriere sarà stato 4-5 anni fa. Anche la dormienza dei semi contribuisce sicuramente molto a creare queste sorprese.
Tanto per rimanere in tema di Plumbaginaceae, in un'altra fioriera ho una Plumbago auriculata comprata ormai 20 anni fa, ma solo da alcuni anni mi stanno spuntando piantine di plumbago ovunque. Riconrdo anzi che i primi anni avevo tentato di riprodurla da seme senza mai riuscire a vederne germinare alcuno.
:bye:
carlo
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca

Avatar utente
pretanto
Messaggi: 58
Iscritto il: 30 apr 2017, 15:22
Nome: Antonio
Cognome: Preto
Residenza(Prov): Vicenza (VI)
Località: Vicenza
Contatta:

Re: Ceratostigma plumbaginoides Bunge - avventiziato

Messaggio da pretanto » 10 lug 2017, 18:17

pianta ostinata e coraggiosa. faccio il tifo per lei!
ciao
Antonio

Marco Grandis
Messaggi: 5797
Iscritto il: 03 apr 2012, 14:08
Nome: Marco
Cognome: Grandis
Residenza(Prov): Via Trento 16, 16145-Genova (GE)

Re: Ceratostigma plumbaginoides Bunge - avventiziato

Messaggio da Marco Grandis » 15 lug 2017, 19:09

Ciao Carlo.
Perché nelle Esotiche? Figura in IPFI e gli altri topic di AP sono in 'Archivio floristico'.
:bye: Marco

carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 8125
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Re: Ceratostigma plumbaginoides Bunge - avventiziato

Messaggio da carlo cibei » 16 lug 2017, 11:49

Marco Grandis ha scritto:
15 lug 2017, 19:09
Ciao Carlo.
Perché nelle Esotiche? Figura in IPFI e gli altri topic di AP sono in 'Archivio floristico'.
:bye: Marco
Si è in IPFI come neofita casuale. Di solito non inseriamo mai nulla direttamente in Archivio floristico, si passa prima da "Foto e notizie ..." o "Esotiche ...".
Il dubbio poteva essere se inserirlo in "Alloctone e orticole ..." essendo piante nate in una fioriera, ma essendo incolta e lasciata da tempo al suo destino, mi sembrava un più un caso di avventiziato.
:bye:
carlo
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca

Rispondi

Torna a “Archivio floristico”